top of page
  • Blu Nautilus

San Martino 2023: commercio e numeri

Aggiornamento: 28 ott 2023


Per gli amanti dei numeri ecco alcuni dati della Fiera 2023. Gli ambulanti saranno 241, come nel 2022.

La Casa dell’Autunno, in Piazza Marini ospita 36 espositori di prodotti tipici delle regioni italiane; saranno disposti senza struttura coperta, ma con strutture proprie che consentono percorsi più comodi.

Casa Romagna, in Piazza Ganganelli, propone 10 operatori di prodotti alimentari della nostra regione. Anche loro saranno disposti senza struttura coperta, distribuiti in Piazza in alternanza ai cibi di strada.

L’Artigianato sarà presente in tre zone del centro: in Via Battisti si conferma il Mercatino di Porto Franco; sotto al portico del Comune, ritorna l’Artigianato scelto; i portici di Via Garibaldi ospitano Fattamano a Sammartino, i creativi con le opere dell’ingegno. In totale saranno 40 gli operatori dell’artigianato.

Gli Autosaloni occuperanno un tratto di Via Mazzini, mentre la Campionaria si distribuisce in vari spazi in Fiera, per un totale di 20 espositori.

I Punti Ristoro ed il Cibo di Strada sono la vera ricchezza della Fiera perché danno il segno di una Santarcangelo ospitale e festosa. I luoghi dove mangiare in fiera sono numerosi e ben articolati per consentire una fruizione più sicura: Piazza Ganganelli, Piazza Marconi, Via de Bosis, P.le Francolini.

Dietro al Comune, in Piazza Gramsci e Via Cavallotti ci sono 16 Food Truck di qualità. Nella Piazzetta del Lavatoio, si trovano i cibi da fiera de La Bosca.

L’offerta è varia e abbondante: regina della Fiera è per tradizione la piadina con la salsiccia e la cipolla. Altre proposte tradizionali sono: i passatelli, i funghi e i tartufi, il girarrosto, le fritture, le grigliate e le zuppe. Ma non mancano proposte innovative e sfiziose, proposte da alcuni locali di Santarcangelo, le specialità pugliesi ed il cibo di strada asiatico.

Nell’area di Piazzale Francolini ritornano i trattori e le macchine agricole, memoria del passato contadino della Fiera. Vi trovano spazio anche l’Osteria delle Tradizioni, gestita dalla Pro Loco, con i suoi mitici cappelletti, ed un altro stand di carni grigliate.

Complessivamente gli espositori fieristi saranno 380. A questi vanno aggiunti circa 50 spazi dei commercianti e 40 mestieri del Luna Park.



154 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Le Corna

コメント


bottom of page